12 febbraio 2020

the Stooges - Search And Destroy



I'm a streetwalking cheetah with a heart full of napalm
I'm a runaway son of a nuclear A-bomb
I am the world's forgotten boy
The one who searches and destroys
Honey gotta help me please
Somebody gotta save my soul
Baby, detonate for me
Look out honey, 'cause i'm using technology
Ain't got time to make no apology
Solar radiation in the dead of night
Love in the middle of a fire fight
Honey gotta strike a plan
Somebody gotta save my soul
Baby, penetrate my mind
I'm the world's forgotten boy
The one who's searchin', searchin' to destroy
And honey I'm the world's forgotten boy
The one who's searchin' only to destroy
Forgotten boy, forgotten boy
Forgotten boy said hey forgotten boy

06 febbraio 2020

IL MOSTRO DI FIRENZE di Bernardo - Santi



interpretazione delle indagini che per anni hanno fatto seguito agli omicidi avvenuti nelle campagne fiorentine.
L'autore decide di seguire la pista del terrore (il famigerato Pacciani, reso famoso dalle indagini degli anni '90, per capirci, non sarà nemmeno citato)


Con sguardo attento ma non morboso, seguiremo così la discesa nella follia di un soldato dall'infazia traumatizzata, che crescendo  ha  affrontato il mondo con l'unica cosa che aveva conosciuto: la violenza.
E quando tutto gli viene tolto, accoglie il nuovo scopo che gli viene dato... unico problema: non è stato capace di fermarsi quando gliel'hanno imposto.

Non mancheranno altri velati riferimenti ad eventi di crononaca nera dei tempi.

Nel finale piacevole apparizione di due personaggi di un precedente fumetto sempre di Di Bernardo.

Ha un grande pregio: quello di lasciarti la voglia di informarti sugli eventi narrati.

Il difetto: osando di più poteva aveva le potenzialità per diventare un From Hell italiano.

04 febbraio 2020

Mike Allred - Bowie (la biografia a fumetti)



Dagli esordi fino a Diamond Dogs, la storia a fumetti della star inglese.

Storie, curiosità, compagni amori e incontri della star inglese, in una biografia che trasuda l'amore per il cantante e che un vero fan non può perdere.

Né i fan dell'uomo caduto sulla terra, né quelli del disegnatore.

Notevoli le tavole in cui visualizza le storie e i personaggi cantati nelle sue canzoni.





I'm an alligatooooor....

04 gennaio 2020

Chaltrons 11

Apriamo l'anno nuovo con un trend positivo importato da quello vecchio:
il Chaltrons ha vinto di nuovo.
Quarto scudetto consecutivo, undicesimo della storia del club.




La stagione inizia con una sconfitta, poi rimontata in Coppa. Per uscire però al secondo turno contro un avversario molto più forte (scoppola presa in casa e in trasferta). L'anno in cui non si usa la maglia rossocrociata non si fa il double. Pazienza.

Si sperava nella Champions, questa volta teatro di sorteggi più abbordabili. Purtroppo mi dimentico (sigh!) di seguire la gara di ritorno degli ottavi e l'avversario ribalta (sul mio campo) la sconfitta dell'andata... Ri-pazienza.

In campionato invece si parte alla grande. Sette vittorie consecutive e primo pareggio, esterno, all'ottava giornata, sul campo di Fc Nao 1908, quello che si rivelerà essere il mio inseguitore. Vantaggi firmati da Sabin e Maferri, in entrambi i casi pareggiati dagli avversari in una partita sostanzialmente equilibrata. Ci può andare bene lo stesso.
Seguono un pareggio e tante vittorie, fino alla diciassettesima giornata: sconfitta per 0-2 (contro CRI FC) in casa che apre una piccola crisi: stesso risultato alla diciannovesima (contro Narya FC) , e così, nella gara di ritorno contro Nao1908 il vantaggio è ridotto a +6. Un'altra sconfitta riaprirebbe il campionato...
Ma se l'avversario è di dichiarata natura interista, Chaltrons è di chiara matrice casciavìtt, e in questo scontro diretto che ricorda tanto un derby tira fuori il meglio:
fino ad ora i moduli usati sono stati 4-1-4-1 o 5-3-1-1. Si ritorna al 4-4-2 offensivo (Sabin ala sinistra di spinta) e viene messo in attacco Davison, attaccante inglese acquistato nella stagione del secondo scudetto ma poi relegato in panchina.
Con questa formazione affrontiamo la partita più importante della stagione:
in svantaggio al 19', pareggia il koreano Jeong al 60',
in svantaggio al 72' pareggia Buratto all'84',
all'85', su assist di Sabin, bomberone Maferri la ribalta e ci fa portare a casa il risultato.

A +9 a cinque giornate dalla fine è tutta discesa. La certezza matematica si raggiunge contro Matteo FC (quello del nono scudetto, ricordate?), quando, per due volte in svantaggio, per due volte Davison porta il pareggio (la seconda volta ancora all'84').

Le ultime due giornate sono due formalità cui ci atteniamo per la classifica.

anche quest'anno CHALTRONS C'È