25 dicembre 2015

22 dicembre 2015

RIP

Anni fa andai in vacanza (in bicicletta) ad Amsterdam  con un tour operator. Per la maggior parte i miei compagni di viaggio furono signore e signori che non rividi ne sentii più, salvo un paio di amicizie su facebook.
Oggi, proprio tramite facebook, ho saputo che una di queste persone non c'è più, scomparsa prematuramente all'età di cinquant'anni circa per colpa di un tumore.
La cosa mi ha reso molto triste per tutta la giornata. So che la reazione dovrebbe essere più distaccata, vista la lontananza geografica e nel tempo, però è tutto il giorno che sono abbastanza scosso.
Ho letto i messaggi a lei indirizzati su facebook. Volevo lasciarne uno anche io, non sapevo però se fosse il caso o meno, tra i suoi conoscenti sono assolutamente un estraneo, e magari mi avrebbero giudicato un mitomane. Alla fine però ho deciso di farlo perché mi sembrava giusto lasciare un tributo.
Ho scritto brevemente che non ci vedevamo da anni e mi dispiaceva sapere che non ci fosse più.
Speriamo di aver fatto cosa gradita.

17 dicembre 2015

Fantastici Quattro: LA FINE


Oggi esce nelle edicole e fumetterie di tutt'Italia l'ultimo numero della storica serie che diede il via all'universo Marvel. E per ultimo intendo proprio ultimo. Non perché qui in Italia non lo fanno più, ma proprio perché in America (già da qualche tempo, invero) la serie ha CHIIUSO. Qualcuno ipotizza sia un problema di diritti cinematografici (che è una minchiata, perché sono i film a fare aumentare le vendite dei fumetti, non viceversa), qualcuno dice che sia un problema che gli autori non sanno più cosa inventarsi ...

Fatemi giuocare allora allo scrittore di fumetti (o al semplice fanfictionaro, cosa già fatta in passato).



Reed e Sue, seppur non ancora sposati, all'inizio della serie, di fatto fungevano da genitori allo scapestrato Johnny, focoso adolescente di successo. Con "zio Ben" che li affiancava. Un concetto di "famiglia allargata" stile 60's.

Con il passare degli anni sono arrivati il matrimonio, i figli "veri", Ben fa sempre lo zio, Johnny, che zio lo dovrebbe fare davvero, è più un "compagno di giuochi" per i piccoli (ma tosti) Franklin e Valeria.
Una famiglia del genere, in un fumetto supereroistico, come la gestisci?
La fai diventare una roba tipo il telefilm "I Robinson" solo che invece delle menate adolescenziali di Theo e Vanessa e le bambinate di Rudy e Olivia ci mettiamo una realtà alternativa creata da Frankiln e una megaequazione risolta da Valeria?

Secondo me la soluzione potrebbe essere il divorzio (sì, si è già visto, ma stavolta sarebbe) definitivo tra Susan e Reed, con la prima che soffre i problemi della mamma single del giorno d'oggi, il secondo quelli del classico padre separato, e un/una terzo/a incomodo/a (NON Namor, che palle!!!) a creare il classico triangolo amoroso tanto caro ai tempi di Lee/Kirby. Ovviamente, i due bambini reagiscono a modo loro (Valeria da bambina superintellingete, Franklin da bambino con intelligenza normale e superpoteri) Di concerto, Ben e Johnny che si sbattano alla ricerca di gente per completare il quartetto e non lasciare il Baxter Building in degrado, sempre nella speranza della reunion dei due sposini (che non avverrà).

Poi, Destino, Galactus, Diablo, il Pensatore Pazzo, l'Uomo Talpa, Psychoman ecc ecc.

Che vi pare?

08 dicembre 2015

TtA#40 - i film che non vedremo mai 6: DRAGONBRAVEHEART

Il re della Scozia muore, non ha eredi , e scoppia la guerra civile. Il re d'Inghilterra li convoca tutti con la scusa di nominare il nuovo re, ma in realtà li fa ammazzare.


William Wallace scopre la cosa e raduna gli scozzesi per la rivolta, e scacciano gli inglesi. Mentre si godono la vittoria, arriva un drago che brasa buona parte dell'esercito scozzese. Bisogna far fuori il drago, se vogliamo sconfiggere gli inglesi! William ne parte alla ricerca, e sulla strada incontra il cavaliere errante Bowen.


Questi, anni fa era al servizio della corona inglese e salvò il re, allora ancora principe, da morte certa dopo una  ferita, portandolo nella caverna del drago stesso, il quale gli donò metà del suo cuore. Bowen teme però che il re sia diventato malvagio proprio per colpa del mezzo cuore di drago, perché da allora iniziò a comportarsi da tiranno infame. William dice che il re, in quanto inglese, è sempre stato bastardo. I due decidono di chiedere al drago.
Questi dice loro che il re è un bastardone di suo e che grazie alla metà di cuore donatagli, lo controlla, e che per questo ha attaccato gli scozzesi solo perché costretto.
William e Bowen partono per il castello del re per recuperare la sua metà del cuore di drago e riportarla al proprietario, ma scoprono che se ferisci il re non gli fai nulla, mentre invece rischi di ammazzare il drago. Questi lo viene a sapere e attacca il castello. Le ferite che subisce si ripercuotono sul re. 
William vuole ammazzare il re, Bowen non vuole ammazzare il drago. I due si sfidano e chi vincerà potrà portare a termine la missione. Dopo un duello interminabile, il drago si mangia il re, e ingerendo il proprio mezzo cuore, lo ricompleta.
Bowen viene nominato nuovo re d'Inghilterra, e William di Scozia.

07 dicembre 2015

F&R#35: Helga Lovekaty



DEF LEPPARD - 1992 - 2015

Ne avevo già parlato: è uscito il disco nuovo.

Questo mi riporta a pensare ai Def Leps negli anni e come abbiano "seguito" la mia vita.
Iniziamo a parlarne?
Iniziamo.

proprio bella la tovaglia...



Videomusic (era il 1992) manda praticamente in heavy rotation il videoclip di Let'S Get Rocked e scopro questo gruppo che ha già una dozzina di anni di vita e un bel po' di tragedie sul groppone. È amore (quasi) a primo ascolto. Non sono subito i miei preferiti, ma diciamo i numeri due.
L'album ADRENALIZE me lo passa un'amica (all'epoca non c'era il P2P), ma la musicassetta da cui registro è fallata (farsela sostituire no?), e si sentono male la prima (appunto: Let'S Get Rocked) e l'ultima (Tear It Down) canzone. Machisse, mi dissi all'epoca. Salvo poi comprare il medesimo album alla bancarella del mercato del mio paesello di montagna un paio di anni fa e nientemeno che la versione deluxe in ciddì quando uscì alcuni anni or sono. Tra l'altro tempo dopo comprai pure una maglietta con la copertina dell'album. La misi su fino a che, da nera, diventò alquanto scolorita. Contribuì pure mia sorella a rovinarla: me la fregò e indossò diverse volte. L'ultima volta che la vidi giaceva scolorita e bucherellata qua e là nell'armadio. A malincuore la buttai (e che cazzo, dai, tenerla senza indossarla sarebbe stato accanimento terapeutico! Concediamole una dignitosa eutanasia!).


Esce RETRO ACTIVE (1993). Questo lo copio dal servizio a noleggio dell'allora negozio di musica di Peschiera (all'epoca non c'era il P2P), ma causa danni al mio stereo dell'epoca, in diversi momenti "ronza". Anche in questo caso mi compro successivamente la musicassetta al sopra citato mercatino del paesello.

Negli anni successivi il gruppo sale al primo posto nelle preferenze e decido di recuperare "gli arretrati". Tra il 1993 e il 1994 mi accaparro HYSTERIA (non ricordo se regalo di compleanno o natale o che) in musicassetta (all'epoca i soldi erano quelli che erano), HIGH'N DRY in ciddì (forse regalo di Natale, non sono sicuro) e ON TROUGH THE NIGHT (al mercatino del paesello di montagna... tra l'altro la copertina della musicassetta è un po' scolorita, ma le dà aria di "vissuta")

Nel 1995, in gita con la scuola, compro PYROMANIA. Al Mediaworld di Bologna. A prezzo speciale. Così in un solo colpo mi porto a casa un ricordo di quella gita piacevole e completo la discografia fino ad allora pubblicata, perché...

Nel 1996 sempre in gita con la scuola a Praga, compro VAULT (il primo greatest hits), sempre in cd. La cosa curiosa è che il cambio corona/lira non alleggeriva per nulla il prezzo. Ricordo che, in quell'anno, i compact disc superarono barriera 30.000 Lire (nel 1992, per capirci, costavano tra le 18.000, al massimo 20.000 Lire). Nota: l'album uscì l'invero precedente. Conteneva un solo inedito, e decisi di questo di non comprarlo. Perché lo feci in gita? Sarà stata l'aria della Repubblica Ceca a farmi cambiare idea. Chissà.

Ma ecco che sempre nel 1996, in estate esce SLANG. Lo compro alla bancarella del mercatino di S. Donato Milanese. In cassetta. Tempo dopo, al Virgin Megastore in centro a Milano trovo un'edizione limitata e speciale con un secondo cd: conteneva le canzoni del minitour acustico fatto anni prima per promuovere Vault. Pirla a non comprarlo nonostante lo avessi già.


Estate 1999, passo per caso al Virgin Megastore e cosa scopro? Che è uscito EUPHORIA. Compro in cd la versione speciale con copertina animata (anche perché quella "normale" non è nemmeno granché).

E quindi arriviamo al 2002: un mio collega ha la pausa lunga e lo mando in missione. Mi acquista l'album X (si pronuncia "tenth" perché è il decimo).

Adesso che esiste il P2P ogni tanto giro su internet per trovare qualche novità: canzoni dal vivo, B-Side, demo, rarità varie. E nel 2005 trovo alcune canzoni (che penso esser) nuove. Riportano tutte l'etichetta "yeah". L'anno dopo scopro che esce un album di cover che si intitola appunto YEAH! e che in precedenza era stato rimandato. Contiene appunto le canzoni scaricate l'anno prima Boh! (noterete che suddetto album, nella foto sopra non c'è, perché decido di non comprarlo).

Nel 2004 esce il secondo best. Decido di non comprarlo, non ci sono inediti.

Mentre facevo gli straordinari al lavoro... ah, ma questa la sapete già! Vabbè, in pausa pranzo vado ad un Mediaworld vicino a dove lavoro e compro SONGS FROM THE SPARKLE LONGUE. Correva l'anno 2008 e c'era ancora Rock FM (prossima a chiudere).

Nel 2011 arriva il primo album dal vivo: MIRROBALL (Live And More). Vicino a casa mia ha aperto un centro commerciale con un Saturn... ma non lo trovo. Vado ad un altro Mediaworld... ma nemmeno lì... mi tocca andare a Milano a Ricordi. Per fortuna c'è...

A questo punto, sembra che i ragazzi ci prendano gusto a fare dischi dal vivo, e nel 2012 esce Viva Hysteria, in cui risuonano le canzoni del loro album di maggior successo. Non ci sono inediti, la maggior parte delle canzoni le hanno già fatte in Mirrorball... lasciamo stare.

A fine Ottobre 2015 esce il nuovo atteso lavoro in studio: DEF LEPPARD (sì, si intitola come la band... cosa che di solito si fa con il primo disco, ma loro... boh). Punto diretto Ricordi, ma... non c'è più, è stato "feltrinellizzato". Hanno un paio degli album precedenti, ma quello nuovo no. Incazzato e disperato... provo da Mariposa, nel sotterranei dellla metropolitana, e per fortuna lo trovo!


Dal 1992 al 2015, dal paesello in montagna a Milano, passando per S. Donato Milanese, Praga, Segrate e Bologna, da Mediawolrd, dal Virgin a Ricordi e Mariposa, con la memoria di due "amici caduti" (e mai sufficientemente rimpiazzati) quali Videomusic e Rock FM, dalla cassettina sgrausa alla musicassetta originale, al cd al download illegale al cd in edizione speciale... quanto cambia il mondo ma la musica per fortuna resta!