21 marzo 2007

"Fletto i muscoli e sono nel vuoto!"


Successe 10 anni fa.
Ne avevo letto le recensioni e vista qualche pubblicità sui vari albi Marvel Italia che avevo iniziato a seguire da poco.
Quel giorno dovevo andare al corso di computer a cui mi ero (sciaguratamente all'epoca, ma col senno di poi fortunatamente) iscritto, e all'edicola della metropolitana (allora ancora tenuta dalla biondina ricciolina che mi strippava non poco) lo vidi mentre ero in coda per comprare il biglietto. Lui mi guardava e io lo guardavo. Io lo guardavo e lui mi guardava e mi diceva "comprami".
Lo comprai e lo lessi durante il tragitto in treno.
Ridevo come uno scemo, e chissà perchè, chissà per come, il posto di fianco a me, nonstante la carrozza fosse strapiena, rimase vuoto. Oggi, sono passati 10 anni da allora, da quel Rat-Man Collection #1, e in camera ho tutti e 59 i numeri usciti da allora che fanno sfoggio di sè.
Iniziai a seguire la serie da subito, ma a un certo punto dovetti abbandonare per motivi di pecunia. Appena le sorti pecuniarie tornarono in sesto, non esitai però a recuperare tutti i mancanti. Non mi vergogno a dire che l'ultimo che mi mancava lo pagai 10.00€ a una stronza di una bancarella a una fiera, ma ne valse la pena, perchè alla stessa fiera, Leo in persona me lo autografò. E quando vedo gente che si affanna alla ricerca degli arretrati, e/o che aspetta le uscite di Tutto Rat-Man.. bè, tirandomela un pochino, gli dico "io c'ero. Sin dall'inizio." (ok, in teoria c'è chi c'è stato prima di me, cioè dai tempi dell'autoproduzione... però me la tiro lo stesso!)

2 commenti:

Nix ha detto...

Hehe! Quello delle risate incontrollate è un problema che da sempre affligge Rat-Man. Io sono arrivato un bel po' dopo, al numero 25 "La Gabbia" con la parodia di Star Trek. Lo comprai dopo la scuola e lo lessi in un parco lì vicino. Fortunatamente era l'ora di pranzo sennò ora scriverei da un manicomio!

Nix

Anonimo ha detto...

Il primo Rat-man non si scorda mai.
Anch'io lo compro dal primo numero ( dicono che adesso valgano parecchio, ma me ne frego^^) e purtroppo, a differenza del buon Nix, mi toccò leggerlo seduto sull'autobus che mi riportava a casa, con un signore seduto di fianco a me.
Non ti dico gli sforzi per reprimere i risolini...una sofferenza... alla fine sono sembrato più scemo di quanto non mi sforzassi di essere!^^;

Quel che insegna questo aneddoto è che il primo impatto con la comicità di LEo può essere pericolosissimo, se c'è qualcuno accanto^^